top of page
  • Immagine del redattore4RCH

Mansarde da sogno, come ottenerla!


Sezione progettuale di una mansarda con balcone
Progetto di una mansarda

Il fascino del tetto spiovente è innegabile!

Diverse volte (nel corso della nostra professione di Architetti) ci siamo imbattuti in clienti che volevano trasformare un sottotetto o recuperarlo rendendolo abitabile.

La tematica è molto affascinante.

Ottenere delle mansarde da sogno può essere molto impegnativo , ma al tempo stesso gratificante.

Seguendo questi suggerimenti potrai creare un luogo piacevole, dove trascorrere del tempo con la tua famiglia e i tuoi amici.


Indice


Differenze tra mansarde e sottotetti


Soggiorno in mansarda con camino trifacciale
Soggiorno in mansarda

La differenza principale tra una mansarda e un sottotetto sta nei requisiti di abitabilità.

La mansarda è abitabile, un sottotetto non lo è.

Secondo le norme nazionali è necessario che la mansarda soddisfi alcuni requisiti stabiliti dalla normativa vigente.

I requisiti principali sono i seguenti:

  • l'altezza media interna deve essere almeno 2,70 metri,

  • la superficie minima deve essere di 14 metri quadrati,

  • la mansarda deve avere almeno un'apertura verso l'esterno (tramite finestra, porta-finestra o lucernario).

  • la mansarda deve essere dotata di impianti di riscaldamento e ventilazione.

Se la mansarda non soddisfa tali requisiti, non può essere considerata abitabile.

Quindi una mansarda è un appartamento o una stanza situata all'ultimo piano di un edificio (sotto il tetto). La sua caratteristica principale è la forma del soffitto inclinato per consentire lo smaltimento (tramite opportune pendenze) di acque piovane e neve. Spesso sono utilizzate come camere da letto, studi salotti, o mini appartamenti.


Un sottotetto invece (è sempre un vano situato all'ultimo piano di un edificio) non presenta requisiti di abitabilità. Viene spesso utilizzato infatti come ripostiglio o come deposito.

Ecco una tabella che riassume le differenze tra mansarda e sottotetto:

Caratteristica

Mansarda

Sottotetto

Abitabilità

Abitabile

Non abitabile

Forma del soffitto

Inclinato

Piano o inclinato

Uso

Camere da letto,studi,salotti,cucina

Ripostiglio,deposito

Caldo d'estate e freddo d'inverno, come ovviare a questo problema


L'ultimo piano di un edificio è direttamente esposto alle condizioni climatiche stagionali.

In estate, il tetto assorbe molto calore dal sole, facendo (di conseguenza) aumentare la temperatura della mansarda. In inverno, invece, può perdere calore, facendo diminuire la temperatura della mansarda.

Ecco alcuni suggerimenti per mantenere la temperatura della mansarda costante:

  • Isolare il tetto. L'isolamento aiuterà a ridurre la perdita di calore in inverno e il guadagno di calore in estate.

Trovato il giusto sistema di isolamento (lana di roccia, sughero o altro) sarà poi schermato da dei pannelli in cartongesso, che aiuteranno a definire il design dell'immobile integrando sistema di illuminazione e ventilazione forzata.

  • Installare un sistema di ventilazione. Un sistema di ventilazione aiuterà a rimuovere l'aria calda e umida dalla mansarda, creando un ambiente più confortevole.

  • Usare tende o persiane per bloccare la luce solare diretta. Le tende o le persiane aiuteranno a ridurre il calore assorbito dal tetto in estate.

Questi ultimi sistemi inoltre oggi giorno potranno essere gestiti anche a distanza mediante domtica.

Ti invito pertanto a leggere il nostro articolo :

Seguendo questi suggerimenti, potrai rendere la tua mansarda un ambiente più confortevole e vivibile.


Mansarde da sogno, come arredarle

Le mansarde sono spazi unici e affascinanti, ma possono essere anche impegnative da arredare.

Spesso si prestano a progetti di falegnameria, altre volte (con un po' più di inventiva) si può pensare all'utilizzo di sistemi modulari economici come quelli di IKEA.

In tal caso ti invito a leggere il nostro articolo :

Ora ecco alcune linee guida per arredare una mansarda:

  • Mansarde alte, sfrutta lo spazio in altezza.

Le mansarde sono spesso caratterizzate da soffitti alti e travi a vista. Puoi sfruttare queste caratteristiche per rendere il tuo ambiente unico e accogliente.

Ad esempio, potresti utilizzare le travi a vista come punto focale della stanza, posizionando al di sotto gli arredi più alti (cucine o camere da lette).

Pensa anche a realizzare in queste zone un affascinante soppalco dove collocare al di sotto aree relax e angoli lettura .

  • Mansarde basse, sfrutta lo spazio in pianta .

Progetto di una cucina in mansarda
Cucina in mansarda

I mobili standard potrebbero non adattarsi bene alla tua mansarda a causa dei soffitti bassi e degli spazi irregolari. Puoi risolvere questo problema utilizzando mobili su misura. Ti permetteranno di sfruttare al meglio lo spazio per rendere l' ambiente più armonioso.

Comunque in questo caso ,perderai spazio contenitivo in altezza e lo dovrai guadagnare in pianta.

Un esempio è il nostro progetto per un duplex in Bruxelles, in cui la cucina assume una forma a T costituita da vari contenitori, in sostituzione dei canonici pensili e colonne.


  • Scegliere i colori giusti.

I colori chiari possono aiutare a far sembrare la tua mansarda più grande e luminosa. Scegli tonalità pastello o bianche per le pareti e i mobili. Se vuoi aggiungere un tocco di colore, usa colori più vivaci per gli accessori o per i dettagli.

Palette di colori chiari e luminosi
Palette di colori

Come ottenere la giusta illuminazione per la tua mansarda da sogno

Questa la potremo dividere in :

  • Illuminazione naturale

  • Illuminazione artificiale

La mansarda con i suoi lucernai gode di una illuminazione naturale unica!

Lucernaio  in mansarda dal quale ammirare il cielo
Lucernaio in mansarda

Infatti le finestre da tetto sono un ottimo modo per captare la luce naturale e consentire di stare stesi ad osservare il cielo.

Il problema principale di una mansarda (mediamente) è quello di non avere un balcone!

In questo caso il suggerimento che noi ti diamo è di

Lucernaio che diventa Balcone
Velux cabrio

utilizzare (dove possibile) un sistema di finestra/balcone ad esempio come quello della Velux.

Questo ti consentirà di guadagnare superficie utile calpestabile e di affacciarti, stendere i panni o perché no, mangiare all'aria aperta!

Ovviamente per illuminare gli angoli bui e creare un ambiente accogliente bisognerà aggiungere un illuminazione artificiale.


Si possono prediligere sistemi slim (come faretti a filo) dove il tetto va verso il basso (fai attenzione a non direzionarli mai verso lo sguardo dell'osservatore), e pendenti nelle parti più alte.

Questi ultimi possono essere lampadari o binari elettrificati, e saranno studiati e pensati per ogni singolo ambiente.

Ti invito pertanto a leggere il nostro articolo :


24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page