top of page
  • Immagine del redattore4RCH

Come arredare un ingresso stretto.

Alcune delle esperienze progettuali più interessanti si manifestano quando i vincoli di progetto sono molto presenti.

Parliamo ad esempio dei progetti dove la quadratura a disposizione risulta poca in relazione alle esigenze dei clienti.

E' in questi contesti che il professionista coniugando gusto e tecnica deve riuscire a ideare la miglior soluzione progettuale.

In questo articolo analizzando il progetto di Casa O. ci soffermeremo, su una piccola porzione di casa che per noi ha un alto valore rappresentativo e funzionale: l'ingresso.


Questo rappresenta il primo e l'ultimo ambiente che incontriamo entrando in casa, cui di solito non si riesce a dedicare molto spazio.



Indice:

 

Normativa di riferimento


Dal punto di vista normativo, l'ingresso fa parte della categoria degli ambienti di comunicazione e disimpegno regolati dal decreto n. 236 del Ministero dei Lavori Pubblici del 14 giugno 1989.

La normativa richiama la necessità, per tutti i passaggi di disimpegno, di avere un andamento quanto più possibile continuo e con variazioni di direzione ben evidenziate.


Le misure minime saranno :

  • Altezza minima per legge non inferiore ai 240cm

  • Larghezza minima per un utilizzo comodo 110 -120 cm ,dimensione minima per il passaggio di due persone in simultanea ,160-200 cm. Nel caso debba essere arredato con mobili consolle o guardaroba

Come arredare un ingresso stretto

Arredare un ingresso stretto può essere una sfida, ma con un po' di pianificazione e creatività è possibile realizzare un ambiente accogliente e funzionale.

Ecco alcuni suggerimenti:


  • Scegli colori chiari. I colori chiari, come il bianco, il crema o il beige, aiutano a far sembrare un ambiente più spazioso. Evita i colori scuri, che possono far sembrare l'ingresso più piccolo e opprimente.



  • Usa gli specchi. Gli specchi sono un modo semplice ed efficace per "creare" l'illusione di un ambiente più grande. Posiziona uno specchio grande sulla parete di fondo o su una parete laterale per far sembrare l'ingresso più ampio.



  • Utilizza complementi d'arredo mini. Piccole mensole, trespoli angolari o altro che possa essere d'aiuto a completare le caratteristiche di un ingresso, senza "ingolfarlo" troppo.

  • Posiziona led lineari in punti strategici. Le barre a led sono un modo discreto e moderno per illuminare un ambiente. Posizionale sui bordi del soffitto (o delle pareti) per dar luogo a un'illuminazione diffusa e uniforme. L'importante è che siano integrate nel disegno architettonico, attraverso opportuni tagli nel cartongesso, o fresate nei mobili.




  • Usa decorazioni alle pareti. Le decorazioni alle pareti possono aiutare a creare un senso di profondità e interesse visivo. Scegli quadri, stampe o dipinti di dimensioni contenute per non occupare troppo spazio. Oppure utilizza carte da parato, anche a tutt'altezza, che diano l'illusione ottica di una maggior profondità dello spazio (effetto trompe-l'œil).

  • Rivesti le pareti per creare effetti ottici. Rivestire le pareti può essere d'aiuto per realizzare effetti ottici che aiutano a far sembrare l'ingresso più spazioso. Ad esempio, una carta da parati o un rivestimento ligneo (boiserie )con motivi verticali , può far sembrare l'ingresso più alto, mentre una con motivi orizzontali può far sembrare l'ingresso più largo.


I 4 errori da non commettere


In base alla nostra esperienza questi sono i 4 errori da non commettere.


  1. Non riempirlo di arredi, trova le giuste soluzioni in commercio, oppure pensa a mobili su misura!

  2. Gioca con la fantasia, realizzando un'ambientazione studiata ed in stile con il resto dell'arredamento.

  3. Evita i colori scuri, ridurranno percettivamente ancora di più lo spazio.

  4. Non esagerare con la luce, l'ingresso deve essere accogliente ma non invasivo!



29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page