top of page
  • Immagine del redattore4RCH

Come costruire una piscina

Aggiornamento: 11 gen

Una piccola chiara e completa guida!

Giardino con piscina
Villa M.S.

Premessa

Come costruire una piscina a norma di legge

Costruire una piscina ,contrariamente ai luoghi comuni, è un argomento alquanto complesso che richiede una serie di valutazioni a monte .

Riepilogheremo queste in un semplice indice approfondendo punto per punto.


Indice

  1. Come costruire una piscina interrata (o semi-interrata)

  2. Come costruire una piscina Fuori terra

  1. Bio piscina naturale

  2. Piscina di acqua salata


Che permessi ci vogliono per costruire una piscina


Il primo passo da fare è rivolgersi ad un tecnico competente, incaricato di effettuare uno studio di perfettibilità tecnica ed economica.

Costruire una piscina può comportare una modifica della proprietà.

Bisogna pertanto chiedere a secondo della tipologia , interrate o fuori terra i relativi permessi, confrontandosi con i regolamenti edilizi comunali.


Piscina interrata (o semi-interrata)


Scavo di una piscina interrata
Scavo Piscina

In virtù delle lavorazioni che derivano dalla realizzazione di una piscina interrata, dal punto di vista normativo bisogna far riferimento al Decreto del Presidente della Repubblica 380/2001.

Se la piscina interrata (o semi) che si desidera costruire ha una dimensione maggiore del 20% del suolo sul quale verrà posizionata, allora è indispensabile che il tecnico abilitato per la progettazione presenti al Comune una richiesta di Permesso di costruire.

In assenza di tale permesso qualsiasi lavoro verrebbe interrotto e le conseguenze investirebbero sia il proprietario che il costruttore.

Nel caso di zona vincolata, oltre alle pratiche comunali occorrerà anche il nulla osta della soprintendenza, che a secondo del vincolo chiederà gli opportuni accorgimenti.

Decorsi i tempi burocratici che possiamo considerare tra i 60 e 120gg, ed in assenza di pareri negativi, si potrà procedere alla realizzazione.

In alternativa al Permesso di costruire, è possibile richiedere una

DIA: Denuncia Inizio Attività solo se:

  • rispetto al volume totale dell’edificio, gli interventi devono avere un volume minore o uguale al 20%

  • non si deve trattare di lavori di nuova costruzione.


Piscina Fuori terra


Piscina fuori terra rivestita in legno
Piscina fuori terra

Come costruire una piscina fuori terra

Non tutte le piscine richiedono specifiche autorizzazioni e permessi.

Una piscina fuori terra è smontabile, cioè non è fissata a terra in alcun modo ed è riponibile in garage in qualunque momento.

Proprio per questa ragione, installare in giardino una piscina fuori terra non rappresentano una modifica del suolo, e, dunque, non richiede permessi.

In tali casi si parla di Certificato di Mobilità, cioè di un attestato utile per il montaggio della vasca fuori terra in un qualsiasi luogo.

E' una tipologia che si presta ad alti livelli di personalizzazione, e può prevedere la compensazione del volume fuori terra attraverso delle opere di design, come panche e predi sole.

Queste, in legno o materiali sintetici come wpc, rappresenteranno delle mere finiture.


Quale piscina costa meno


In virtù di quello detto finora, è chiaro che il costo per una piscina interrata sia tra quelli più alti, mentre viceversa per una fuori terra e tra i più bassi.

Ma anche tra i modelli interrati c'è da diversificare in base alle tecnologie realizzative.

Infatti queste si dividono :

  1. Piscina in Cemento

  2. Piscina in Vetroresina in blocco

  3. Piscina in Casseri di polistirolo

  4. Piscina in Pannelli d'acciaio

Scavo di una piscina in pannelli di acciaio
Piscina i pannelli di acciaio

L'ordine rispecchia i costi , che possono variare per un modello di circa 7x3ml con una profondità costante di 1,5ml dai 36 ai 25mila euro.

E' chiaro che le diverse tecnologie portano caratteristiche diverse, ma ad oggi le Piscine in pannelli di acciaio rappresentano il miglior compromesso in termini di :

tempi realizzativi - qualità e costi.



Piscine senza cloro


Un alternativa molto interessante alle classiche piscine di acqua dolce a base di cloro artificiale sono le :

  • Biopiscine

  • Piscine di acqua salata

Queste presenteranno forse una maggiore attenzione in termini di manutenzione, ma permetteranno un notevole upgrade in termini di benessere fisico ed ecologico


Le Biopiscine ,sono vasche di acqua dolce naturale.

Queste vengono depurate mediante un meccanismo di fitodepurazione a cura di una

pianta acquatica
ninfee

selezionata scelta di specie arboree palusstre tra cui le ninfee.

Posizionate all'interno della vasca balneabile, o separatamente per i più schizzinosi , queste rappresentano di sicuro la scelta più naturale che si possa fare.

Permettono infatti di ricreare una vera e propria oasi naturalistica, allontanandosi dal classico specchio d'acqua blue cristallino asettico.


Piscina naturale con sistema di fitodepurazione
Bio piscina

Ulteriore alternativa la troviamo nelle Piscine di acqua salate.

Queste attraverso un dispositivo denominato clorinatore a sale, ossia un generatore di cloro naturale permette sia di avere una piscina ex novo con acqua salata, che trasformarne una esistente.

I vantaggi come nel caso delle biopiscine riguardano sia la salute che l'ambiente, tramite una drastica riduzione di utilizzo di sostanze chimiche inquinanti.









18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page